FastGene® FAS-BG LED BOX

Il FastGene FAS-BG LED BOX  è la nuova versione del precedente FastGene Blue/Green GelPic LED BOX ®  ed offre i vantaggi della tecnologia LED Blu/Verde combinati con una maggiore adattabilità per ogni spazio del laboratorio.

I sistemi di imaging della Nippon Genetics Europe sono tutti basati sulla tecnologia safe Blue/Green LED che emette luce nel visibile ad una lunghezza d’onda di 470 nm – 520 nm, evitando così di danneggiare gli acidi nucleici e di mettere a rischio la sicurezza dell’operatore. La luce Blu/Green LED consente di rilevare tutti i comuni coloranti (green/yellow/red/bromouro di etidio) ed in particolate il colorante MIDORI Green della Nippon Genetics Europe.

Le nuove funzionalità sono:

  • Touchscreen integrato per una gestione più semplice;
  • la tecnologia LED Blu/Verde consente la rilevazione del DNA con la massima sensibilità e senza danneggiare gli occhi, la pelle o il campione;
  • include anche la luce LED Epi White per piastre Petri e la retroilluminazione bianca per un facile rilevamento di gel proteici;®
  • è dotato di uno schermo ambra che può essere fissato sul coperchio superiore , il quale filtra le lunghezze d’onda di eccitazione del LED blu/verde e consente una chiara visualizzazione delle bande del DNA;
  • contiene due porte USB (una anteriore, una posteriore);
  • porta HDMI per un comodo collegamento a un monitor esterno.

 

Codici prodotto

NGE-GP04-LED
FastGene® FAS-BG LED BOX
Svuota

Documentazione tecnica

Per visualizzare le schede tecniche del prodotto devi effettuare il login al sito

Invia una richiesta

Per compilare il form e inviare una richiesta devi effettuare il login al sito.

Accedi all' area riservata

Potrai richiedere preventivi personalizzati, accedere ai prezzi e alle schede tecniche dei prodotti e richiedere specifiche informazioni

oppure contattaci tramite la sezione “invia una richiesta” per fare richiesta di credenziali di accesso”

Un'altra iniziativa di formazione per i giovani genetisti, sponsorizzata da Resnova in collaborazione con la SIGU